Tre ammissioni all’Ordine Sacro del Diaconato nel mese di Luglio 2017.

Giorno 10 luglio 2017 alle ore 19:00 presso la Chiesa di Santa Lucia in Gela, saranno ammessi Al Sacramento dell’Ordine Sacro per il diaconato  Giovanni Molè e Rocco Sanfilippo.

Giorno 23 Luglio 2017, presso la Chiesa del Purgatorio di Niscemi Salvatore Gueli. Così diventano cinque i diaconi che entro la fine di quest’anno saranno ordinati da S.E. Mons Rosario Gisana. L’ammissione all’Ordine Sacro è l’ultimo “momento” che nel tempo precede l’ordinazione. 

Attraverso l’imposizioni delle mani  essi riceveranno il sacramento dell’Ordine Sacro nel grado del Diaconato e diventeranno segno permanente e sacramentale di Gesù servo di tutti, segno della prossimità della Chiesa verso gli ultimi e i poveri vera ricchezza della Chiesa. I diaconi sono il segno e l’espressione di  tutta  la Chiesa che non solo  vuole rimettere i poveri al centro delle scelte pastorali, ma riconoscendo in essi la presenza concreta del Vangelo, si impegna a riconoscerne la loro realtà profetica dentro la chiesa….per una Chiesa povera con i poveri. Segno di una prossimità che dice un cammino da percorrere insieme  perchè la povertà non sia vista e vissuta come una iattura ma come la ” sola concreta possibilità” di incontrare  Cristo che vive nella storia.  Concetto espresso tante volte dal nostro Vescovo, ma che deve diventare concretezza nella nostra chiesa, nelle nostre parrocchie e comunità.Il bicentenario della fondazione della nostra diocesi, attraverso tutta una serie di iniziative pastorali, litirgiche, culturali è una grande opportunità per ripensare il tempo che ci si presenta dinanzi come un cammino rinnovato per ripensare e rilanciare le nostre scelte pastorali. Occorrerà ripartire da un nuovo stile disepolare che mostri una Chiesa sempre più a misura di Criso servo di tutti e quindi a misura d’uomo.

Molè Giovanni

Rocco Sanfilippo

Salvatore Gueli

I due fratelli che saranno ammessi all’ordine sacro sono di Gela, ambedue già  impegnati nelle proprie parrocchie in diverse attività, arricchiranno la propria forania e la diocesi  nell’impegno specifico della Caritas Diocesana, dove già operano insieme a tanti laici, diaconi e sacerdoti, costituiti da nostro Vescovo come Equipe Diocesana Caritas. (p.v)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *